Siamo Aperti : Lun-Ven 9:00 / 13:00 14:30 / 18:00

Collutorio si…..collutorio no?

Collutorio si….collutorio no?

Molti di noi lo utilizzano ogni giorno come integrazione allo spazzolamento dei denti, ma è un’abitudine corretta?

Innanzi tutto facciamo una distinzione, esistono due tipi di collutori:

Come cura terapeutica: in questo caso viene prescritto dal dentista per un motivo ben preciso, può trattarsi di una prescrizione per cicatrizzare una lesione ad esempio o in seguito ad un intervento chirurgico dentale o nel cavo orale, o per contrastare un’infiammazione o un’infezione. Deve essere utilizzato per un tempo limitato rispettando appunto le indicazioni del dentista.

Come ausilio per l’igiene orale: in questo caso viene utilizzato per prevenire la carie, l’alito cattivo, per il sanguinamento gengivale o più semplicemente per una gradevole sensazione di freschezza nella bocca.

Il Collutorio deve essere utilizzato sempre e comunque dopo lo spazzolamento dei denti, in base alle indicazioni del medico o delle indicazioni presenti nel prodotto; bisogna tenerlo in bocca almeno per 30 secondi e non si deve risciacquare la bocca con l’acqua dopo il suo utilizzo.

Ma come scegliere il collutorio più adatto?

Ogni problema, ogni patologia ha il proprio corrispondente collutorio:

1) Per contrastare la formazione della placca dentale, per limitare un’infiammazione o per ridurre la proliferazione batterica scegli un prodotto che contenga antisettici.
2) Per il trattamento di gengiviti, scegli un prodotto ad elevato contenuto di antisettici.
3) Per combattere l’alito cattivo scegli un prodotto che contenga degli ingredienti in grado di neutralizzarlo
4) Se invece desideri solamente una sensazione di freschezza allora è meglio un prodotto naturale e potrai usarlo quotidianamente senza problemi.

Ci interessa la tua opinione, scrivi cosa ne pensi!