Siamo Aperti : Lun-Ven 9:00 / 13:00 14:30 / 18:00

Sensibilità dentale: possibili cause, sintomi e cure!

Il dolore acuto, pungente che sopraggiunge all’improvviso spesso dopo aver assunto alimenti o liquidi troppo caldi o troppo freddi, ad uno o a più denti è il principale sintomo della Sensibilità dentale.

In presenza di una dentatura sana, lo smalto e la base delle gengive coprono la “dentina” sottostante, i denti sensibili, sono soprattutto dovuto all’assottigliarsi dello smalto oppure al ritrarsi delle gengive che lasciano appunto scoperta questa parte sottostante del dente detta “dentina” il che rende vulnerabile la parte che copre la radice. Il dolore proviene dunque dalle aree esposte e dall’apertura dei tubuli dentinali, piccolissimi e numerosi canali che contengono terminazioni nervose reattive a stimoli fisici, come il caldo e il freddo, e chimici, come alimenti dolci e acidi.

Anche uno spazzolamento troppo energetico e la pressione generata dalla masticazione possono innescare una sensazione di fastidio.

Il problema dell’ipersensibilità dentinale può avere diverse cause patologiche e non:

Carie

Infiammazione e recessione delle gengive

Traumi e lesioni ripetuti come il digrignamento notturno

Una scorretta igiene orale

Un uso improprio del filo interdentale

Una volta rimossa la causa, i sintomi diminuiscono lentamente, oltre a soluzioni ambulatoriali, è fondamentale non trascurare l’igiene orale quotidiana, ridurre l’assunzione di sostante osmoticamente attive (zuccheri) e di acidi, usare dentifrici specifici, controllare la formazione della placca utilizzando anche collutori.

Ci interessa la tua opinione, scrivi cosa ne pensi!