Siamo Aperti : Lun-Ven 9:00 / 13:00 14:30 / 18:00

All Posts Tagged: dentista

Brevi suggerimenti per una buona igiene orale dei bambini

Brevi suggerimenti per una buona igiene orale dei bambini

– Inizia a prenderti cura dell’igiene orale del tuo bambino anche prima che sia spuntato il primo dentino. Da gengive sane nascono denti sani
– La prima visita dentistica dovrebbe essere fatta prima di un anno di età. Dopodichè è importante fare visite regolari
– E’ importante che i bambini si lavino i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro e che comincino ad usare il filo interdentale da quando diventano adolescenti
– Per evitare la formazione di carie, cerca di limitare cibi e bevande zuccherine e appiccicose
Per ulteriori informazioni sulla salute orale dei bambini chiedi nel tuo studio dentale.

Una buona igiene orale comincia prima che spunti il primo dentino

I denti dei bambini iniziano a spuntare dalle gengive dai 6 mesi di età. E’ importante iniziare una corretta igiene orale fin da prima. Da gengive sane nascono denti sani. I bambini finiscono di mettere la dentizione decidua, o denti da latte, intorno ai due anni di età ed è composta da 20 denti. La dentizione decidua inizia a cascare verso i 6 anni di età quando la dentizione permanente inizia ad emergere. E’ normale che ci siano degli spazi tra i denti da latte, perché fanno posto per l’inserimento della dentizione permanente. Normalmente la dentatura permanente si completa verso i 13 anni di età. La carie da biberon è un problema serio. La carie da biberon deriva da uno scorretto uso del biberon, quando ai bambini viene lasciato succhiare il biberon contenente bevande zuccherine per tempi prolungati.

Da evitare:

– Non mettere a letto il bambino con il biberon

– Utilizza il biberon solo per latte o acqua

Alcuni consigli per mantenere i denti dei bambini forti e in salute

Da 0 a 6 mesi

– Utilizza una garza bagnata o uno spazzolino apposito per le gengive del bambino per rimuovere la pellicola appicicosa che si può formare sulle gengive dopo l’allattamento 

– La prima visita dentistica dovrebbe essere fatta prima di un anno di età
Da 6 mesi a 2 anni
– Inizia ad utilizzare un dentifricio per bambini

– Usa solo una puntina di dentifricio e assicurati che il bambino si risciacqui la bocca  e sputi il dentifricio in eccesso 

– Fissa controlli nella clinica dentistica a intervalli regolari di 6 mesi 

Da 2 a 6 anni:

– Scegli un dentifricio contenente 500-1500 ppm di fluoruro in base al rischio di carie e faglielo utilizzare due volte al giorno

– Usa solo una puntina di dentifricio

– Cerca di fargli smettere di succhiare il pollice entro i 4 anni di età

– Rassicura il tuo bambino che è normale che caschino i denti ed è così che possono crescergli i denti “dei grandi”

– Finchè il bambino non è in grado di lavarsi i denti da solo in maniera efficace è importante che un genitore lo aiuti a farlo almeno due volte al giorno

Da 6 anni in su:

– Utilizza due volte al giorno un dentifricio contenente 1500 ppm di fluoruro (come per adulti) 

– Fai particolare attenzione ai denti più all’interno della bocca perchè possono avere più placca accumulata.

– I bambini che praticano sport
con contatto fisico pronunciato dovrebbero indossare un paradenti per proteggersi i denti

Adolescenti:

– I genitori possono utilizzare al meglio l’interesse dei loro figli adolescenti per il proprio “look”, ricordando loro che sorriso sano e alito fresco sono la migliore ricetta per apparire e sentirsi al loro meglio.

Consigli per figli con l’apparecchio:

– Incoraggiare i figli a lavarsi i denti a fondo e usare lo spazzolino interdentale
– E’ importante ricordare loro che il risultato sarà migliore se si prendono cura dei denti anche quando portano l’apparecchio.
– Raccomandare agli adolescenti di tenere spazzolino, dentifricio e filo interdentale nello zaino o nella borsa della palestra per lavarsi i denti durante il giorno

Alla NewDentalCenter ci teniamo al sorriso dei vostri bambini!

Read More

Denti del Giudizio

Denti del Giudizio

I denti del giudizio, chiamati anche terzi molari
o ottavi, sono gli ultimi a spuntare, normalmente dai 16 ai 24 anni. Questi 4 molari crescono negli angoli posteriori di ciascuna emiarcata. Non tutti possiedono i Denti del Giudizio.Quando trovano lo spazio necessario per crescere, questi denti sono funzionali alla masticazione come gli
altri molari.

Ma molto spesso, i Denti del Giudizio si trovano inclusi nell’osso mandibolare o mascellare e non riescono a rompere il tessuto gengivale per eruttare, talvolta sono storti e possono causare carie o patologie gengivali. Se sono storti, bloccati da altri denti oppure se sono coperti da uno strato di tessuto gengivale, placca e cibo possono depositarsi e creare infezioni parodontali o carie dentarie.

Una radiografia può mostrare la presenza dei Denti del Giudizio e la loro posizione nell’osso mascellare e mandibolare.

In molti casi è consigliabile l’estrazione.

In base alla posizionamento del dente, questa operazione può essere fatta o nell’ambulatorio dentistico oppure in ospedale, il tuo dentista saprà indicarti la scelta migliore.

Dopo la rimozione del dente del giudizio:

– Usare impacchi ghiacciati sulla guancia gonfia, per 30 minuti con intervalli di riposo equivalenti
– Mordere una garza pulita per fermare il sanguinamento
– Mangiare cibi morbidi e bere in abbondanza
– Non masticare cibi duri o croccanti sulle
aree delicate
– Il giorno dopo l’operazione spazzolare con attenzione
– Seguire le indicazioni del dentista sui farmaci raccomandati
– Il dentista indicherà se usare dei lavaggi orali
Contattare il dentista o il medico personale se persiste il sanguinamento, il gonfiore, dolore o febbre.
Assicurati di seguire le indicazioni di cure domiciliari che ti ha prescritto il tuo dentista. Contatta il dentista o il medico personale se persiste il sanguinamento, il gonfiore, dolore o febbre.

Potrebbero essere necessarie diverse settimane per una completa guarigione, dopo la rimozione del Dente del Giudizio.

Read More

Consigli per aver cura degli Impianti dentali

Impianti dentali

Gli impianti dentali sono utilizzati per rimpiazzare i denti mancanti. L’impianto è costituito da due parti:

1) Un impianto a vite che si fissa nell’osso

2) Una corona artificiale che si fissa sopra l’impianto. 

Un impianto sembra a tutti gli effetti un dente naturale e da’ le stesse sensazioni.

con.impi.2

 

 

 

Consigli per aver cura dei tuoi manufatti protesici:

– Spazzola i denti al mattino ed alla sera dopo aver mangiato per ridurre l’accumulo di placca

– Gli spazzolini elettrici possono aiutarti
a rimuovere la placca dai tuoi denti e dai tuoi manufatti protesici

– Assicurati di pulire bene i denti, gli impianti, i ponti e le corone, ogni giorno, usando

il filo e scovolini interdentali

– Non masticare cibi duri o appiccicosi. Questi possono danneggiare i tuoi impianti, ponti o corone

– Usare il collutorio può aiutare a ridurre la placca batterica nelle aree adiacenti i manufatti protesici

Read More

L’apparecchio fisso cos’è e perchè si usa

L’apparecchio fisso cos’è e perchè si usa!

Il trattamento ortodontico più utilizzato è l’apparecchio fisso. Questi dispositivi sono costituiti da fili e piastrine metalliche (brackets). Spostano delicatamente i denti nella posizione corretta e possono
orientare il tipo di morso. Esistono diversi tipi di dispositivi. I più comuni sono di plastica o di metallo, posizionati sulle superfici frontali dei denti. I “brackets” linguali si attaccano sulla superfice interna del dente. Sono invisibili ma difficili da pulire. Importante sapere che…
• Il trattamento con dispositivi fissi può sia
raddrizzare che spostare un dente storto
• Una buona igiene orale, soprattutto durante
il trattamento ortodontico aiuta a proteggere
denti e gengive
• Strumenti come fili con passafilo, spazzolini
interdentali e spazzolini elettrici con testine
specifiche ortodontiche, possono aiutare a
mantenere buona la salute orale durante
il trattamento
Per ulteriori informazioni inerenti
l’ortodonzia, parla col tuo dentista.

Read More

Qual’è il miglior modo di spazzolare i denti correttamente

Qual’è il miglior modo di spazzolare i denti correttamente?

Il miglior modo per prendersi cura della propria bocca è spazzolare i denti due volte al giorno ed usare regolarmente il filo interdentale. Questo aiuta a togliere quella patina appiccicosa chiamata placca che si deposita su denti e gengive.
L’eccesso di placca produce acidi e tossine che possono danneggiare i tuoi denti e gengive. L’uso di un collutorio aiuta a sconfiggere la placca ma non può sostituire l’uso dello spazzolino e del filo. Se hai dubbi, chiedi consiglio al tuo dentista, ti saprà indicare i più idonei per le tue esigenze. Ecco alcuni consigli su come ottenere i migliori risultati dallo spazzolamento.

• Spazzola per almeno 2 minuti, due volte al giorno,
con un dentifricio al fluoro
– Fai molta attenzione ai denti posteriori, sulle cui
superfici potrebbe essersi depositata più placca
• Usa uno spazzolino con setole morbide
– Spazzolare delicatamente evita di danneggiare
denti e gengive
• Cambia lo spazzolino ogni 3 mesi
– Le setole danneggiate rimuovono meno placca
• Spazzolare anche la lingua aiuta ad avere un alito
più fresco
– Inizia lo spazzolamento dai denti posteriori verso
gli anteriori con delicati movimenti verticali

Read More