Siamo Aperti : Lun-Ven 9:00 / 13:00 14:30 / 18:00

Tartaro: il grande nemico dei denti e delle gengive

Purtroppo non esisto “trucchetti” per eliminare o “ammorbidire” il più grande nemico di denti e gengive!

Il tartaro è una sedimentazione solido e quando è fortemente stratificato è necessaria la rimozione meccanica mediante una profonda pulizia dei denti presso il dentista di fiducia.

Per stratificazioni lievi o di media intensità è possibile eseguire in casa una serie di accorgimenti.

Tenete a mente che il tartaro va assolutamente eliminato per non andare incontro ad una serie di gengiviti che alla lunga indeboliscono e mettono a repentaglio la stabilità dei denti anche perfettamente sani.

In larga misura il tartaro si accumula molto vicino alle gengive di incisivi inferiori e la sua formazione è altamente legata al tipo di alimentazione: se abbiamo un alimentazione eccessivamente acidificante, ricca di alimenti raffinati, zuccheri, grassi la formazione del tartaro è praticamente inevitabile, prima regola dunque è cambiare alimentazione.

Una cattiva igiene orale ne favorisce la formazione così come il fumo e i troppi caffè.

Come premesso non esistono metodi per sciogliere o ammorbidire il tartaro, il dentista si avvale si strumenti appositi durante un’attenta e profonda pulizia dentale, in casa però possiamo avvalerci di un’ottimo alleato:

il filo interdentale!

Il filo interdentale può eliminare i depositi di tartaro di lieve e moderata intensità evitando dunque un successivo ed eccessivo indurimento.

Vi consigliamo di sceglierne uno “cerato” più facile da utilizzare soprattutto per chi ha uno spazio ridotto tra un dente e l’altro; va utilizzato una volta al giorno preferibilmente la sera lontano dai pasti.

Ci interessa la tua opinione, scrivi cosa ne pensi!